Per sabotare i meeting online arriva Zoom Escaper

Riproduce suoni fastidiosi, stop connessione o pianto bimbo

Troppe riunioni su Zoom e troppo lunghe? Arriva una via di uscita con Zoom Escaper. Creato da uno sviluppatore, è uno strumento che riproduce suoni che faranno sì che siano gli altri, i nostri interlocutori, a chiedere di interrompere la chiamata.

"Ho pensato - evidenzia sul Guardian Sam Levigne, il creatore - a come potrebbe funzionare il sabotaggio in un contesto digitale, soprattutto in un ambito in cui i mezzi di produzione sono anche dispositivi personali che mediano la vita sociale".

L'applicazione fornisce una libreria di suoni fastidiosi. Può replicare il suono di una cattiva connessione, suoni frustranti, come un'eco di cui sembra non potersi liberare è che infastidisce tutti. E poi altri rumori non convenzionali, come il suono di un bambino che piange (o quello imbarazzante della minzione) mentre la riunione è in corso.

Per utilizzarla si deve scaricare un software audio gratuito chiamato VB-Audio che instrada l'audio attraverso il sito web, quindi cambiare l'ingresso audio in Zoom dal microfono a VB-Audio e 'giocare' con gli effetti.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie