Privacy Norvegia, verso multa app incontri Grindr per 10 mln

Consumatori Ue, 'richieste indagini anche in altri Paesi'

L'autorità per la privacy norvegese intende multare l'app di dating Grindr per 10 milioni di euro. Lo ha annunciato la stessa autorità. La bozza di decisione dell'autorità arriva dopo una relazione, del gennaio 2020, del gruppo di consumatori norvegesi Forbrukerradet, che ha raccolto diverse violazioni del Regolamento Ue per la protezione dei dati (Gdpr) da parte di Grindr e cinque società di pubblicità tech.

Inoltre, in un comunicato, l'Associazione dei consumatori Ue (Beuc) rende noto che altri dieci gruppi di consumatori hanno chiesto alle rispettive autorità nazionali di indagare su violazioni sistemiche del Gdpr nel settore della pubblicità tech. Secondo Beuc, l'autorità norvegese ha rilevato che Grindr non aveva una base giuridica valida per raccogliere e divulgare i dati personali degli utenti, inclusi i dati sensibili relativi alle preferenze sessuali, a inserzionisti terzi. La decisione sottolinea che il consenso è necessario per trattare i dati a fini di pubblicità comportamentale. "Questa è un'ottima notizia e invia un chiaro segnale che è illegale monitorare i consumatori 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza il loro consenso, per raccogliere e condividere i loro dati", ha detto Monique Goyens, direttrice generale di Beuc.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie