Dopo i podcast Spotify testa il mercato degli audiolibri

Da Frankestein a Jane Austen, 9 grandi classici

Dopo la musica e i podcast, Spotify intensifica i progetti nel settore dei contenuti in streaming multimediali con gli audiolibri. La piattaforma - scrive The Hollywood Reporter - ha introdotto nove audiolibri di opere di pubblico dominio con registrazioni originali esclusive di Spotify.

Tra i titoli ci sono grandi classici come Frankenstein di Mary Shelley, con la narrazione di David Dobrik; The Awakening di Kate Chopin, con la narrazione di Hilary Swank; Persuasion di Jane Austen, con la narrazione di Cynthia Erivo.

Non è il primo tentativo con gli audiolibri della piattaforma, in passato il servizio ha introdotto il primo libro della serie di Harry Potter con capitoli letti da celebrità come Daniel Radcliffe, David Beckham e Dakota Fanning. La nuova raccolta di audiolibri classici di Spotify sarà disponibile a livello globale ma sarà promossa solo nei mercati di lingua inglese, come Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Australia.

Negli Stati Uniti, il mercato degli audiolibri è stato valutato 2,7 miliardi nel 2019 secondo un report di Grand View Research.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie