Obama, tecnologia e social frantumano società

Il web dovrebbe unire, invece veicola omofobia e razzismo

Le nuove tecnologie e i social media stanno frantumando la società e rischiano di amplificare le diseguaglianze e sopraffare i valori comuni. Parola di Barack Obama, secondo cui al giorno d'oggi spesso "la gente non sa più cosa è vero e cosa no, e in cosa credere. Se guardi Fox vivi in una differente realtà che se leggi il New York Times, e questo non va bene".

L'atto di accusa di Obama è stato lanciato intervenendo a San Francisco all'annuale Dreamforce conference, dove l'ex presidente degli Stati Uniti ha sottolineato come questa, insieme ai cambiamenti climatici, sia la sua più grande preoccupazione per le nuove generazioni.

Per Obama non bisogna demonizzare internet e l'hi-tech, "ma quando questi diventano distruttivi, diventano pericolosi", ha detto, ricordando come il web spesso si trasformi in uno strumento per veicolare omofobia, razzismo e sessismo. "Invece di unire le persone, la tecnologia e i social stanno finendo per dividerle e per isolarle", ha aggiunto Obama. 
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA