Su Facebook album ricordo dei figli

Social network lancia 'Scrapbook', funzione pilota negli Usa

L'album delle foto ricordo dei propri figli direttamente su Facebook. Il social network ha pensato ai neo-genitori lanciando negli Usa una nuova funzione pilota: 'Scrapbook', una sorta di album a sé dove raccogliere le foto dei propri bambini per condividerle con i propri amici o gruppi ristretti di contatti. E c'è già chi lo ha impostato con le foto del proprio animale domestico. 

Il servizio, spiega sul blog di Facebook il responsabile di prodotto Dan Barak, consente ai genitori iscritti alla piattaforma di impostare un 'tag' specifico per indicare i propri figli nelle foto pubblicate (può anche essere un nome in codice, o una sigla). Tutte le foto in cui si inserirà questo 'tag' andranno a finire in un unico contenitore, lo 'Scrapbook' appunto, che si può personalizzare, soprattutto nelle impostazioni per la privacy.

Insomma si potrà decidere con chi renderlo condiviso e con chi no. L'album così creato potrà essere co-gestito da entrambi i genitori e solo questi, in quanto 'amministratori', potranno taggare il proprio figlio. I minori di 13 anni non possono, secondo la politica di Facebook, iscriversi al social network e questo potrebbe essere un modo per cominciare a organizzare la loro identità online, al netto del concetto di privacy che ognuno ha per sé e per la propria famiglia.

Scrapbook può essere impostato non solo per i bambini, ma ad esempio anche per il proprio gatto o cane. Il servizio poi potrebbe servire da filtro a tutti coloro che invece non ne possono più di vedere indondate le proprie bacheche di foto di bambini. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie