Responsabilità editoriale di GoBrand in collaborazione con Digital Media

Instagram Shopping: ecco cosa cambia per creator e aziende

Instagram Shopping sta crescendo molto ed allargando le sue funzionalità. Grazie agli ultimi aggiornamenti che partiranno il 9 luglio, vendere su Instagram diventerà molto più pratico e veloce.

Instagram estenderà l’accesso allo Shopping a diverse tipologie di aziende, compresi i creator che desiderano mettersi in contatto con gli acquirenti e vendere su Instagram i propri prodotti.

Potrebbe essere il caso di un’azienda di prodotti locali che sta cominciando a sperimentare l’e-commerce o un brand di cosmetici che sta lanciando la sua linea make up: ogni account aziendale o creator, approvato con almeno un prodotto idoneo, può usare i tag dello Shopping per generare traffico sul proprio sito web e incoraggiare gli utenti a effettuare un acquisto.

Vendere su Instagram: nuove funzionalità d'acquisto con l'Instagram Shopping

La notizia è stata accompagnata da una serie di altri aggiornamenti dell’Instagram Shopping, incluso il lancio di nuovi “Requisiti di idoneità al commercio”.

I requisiti aggiornati entreranno in vigore il 9 luglio in tutti i paesi dove è supportato l’Instagram Shopping. Questi requisiti offriranno maggiore trasparenza alle persone e alle aziende, nonché un’esperienza di acquisto più affidabile.

Negli ultimi mesi, Instagram ha annunciato diverse nuove funzionalità che riguardano l’ e-commerce, per aiutare le piccole imprese dopo la difficoltà economica a causa del COVID-19.

Mark Zuckerberg puntava al commercio elettronico già da un po’, con l’abilitazione delle funzioni “checkout” (in America) e i tag Shopping per Instagram.

A maggio il colosso dei Social Network aveva lanciato i Facebook Shops: le vetrine virtuali per aiutare le piccole e medie imprese a potenziare le vendite online con i e-commerce gratuiti su Facebook.

Il lancio dei Facebook Shops è arrivato nel pieno boom per l’e-commerce, a livello globale, legato al lockdown.

L’obiettivo era quello di portare un maggior numero di imprese locali online per aiutarle a sopravvivere, creando al tempo stesso nuove grandi opportunità di business per l’azienda. 

Vendere su Instagram: nuove funzionalità di acquisto per piccole e grandi imprese

Proprio in quella occasione, Facebook annunciò che questa funzionalità sarebbe arrivata anche su Instagram in estate.

Zuckerberg ha mantenuto la parola: dal 9 luglio ci saranno grandi cambiamenti per l’Instagram Shopping.

Ma questo aggiornamento va oltre il supporto delle piccole imprese: estende le funzionalità di e-commerce a una nuova categoria di utenti: i creatori.

Come parte di questa espansione, Instagram ha aggiunto nuovi “Requisiti di idoneità al commercio” che le aziende (e ora i creatori) devono soddisfare per integrare lo shop.

Vendere su Instagram: nuove funzionalità d'acquisto con l'Instagram Shopping

Requisiti di idoneità 

Rispettare le politiche di Facebook

In primo luogo, gli account Facebook e Instagram del brand (o creator) devono essere conformi ai Termini e condizioni di Facebook.

Questo riguarda principalmente la regolamentazione dei tipi di prodotti e servizi che possono essere venduti su Facebook e Instagram.

Rappresentare la tua azienda e il tuo dominio

Un secondo requisito è che le aziende possano taggare i prodotti su Instagram solo da un sito Web di loro proprietà e da cui vendono. 

In altre parole, non è possibile utilizzare il proprio account Instagram per vendere prodotti di un’altra azienda, come nel marketing di affiliazione. L’account deve contenere solo elenchi di prodotti disponibili anche sul sito web.

Idoneità al commercio

Per utilizzare Instagram Shopping, l’azienda deve trovarsi in uno dei paesi in cui è supportata questa funzionalità.

Considera che non tutte le funzionalità di Instagram Shopping saranno disponibili per i paesi supportati. Ad esempio, il servizio “Checkout” è attualmente supportato solo negli Stati Uniti.

Idoneità al commercio: dimostrare affidabilità

L’account Instagram del venditore deve dimostrare affidabilità e trasparenza alle persone, nonché un’esperienza di acquisto più affidabile.

Idoneità al commercio: fornire informazioni accurate e seguire le migliori pratiche

Infine, per abilitare l’Instagram Shopping, il profilo del brand deve fornire informazioni precise sui prodotti.

Le aziende non potranno mostrare informazioni fuorvianti su prezzi e disponibilità e dovranno indicare, in modo chiaro, le politiche di rimborso e restituzione.

Oltre a questi nuovi requisiti, Instagram intende anche aggiornare il suo flusso di accesso per fornire una guida più chiara alle aziende.

Le nuove aziende passeranno attraverso il flusso aggiornato di Instagram e le aziende esistenti riceveranno una notifica all’interno dell’app stessa nelle prossime settimane con le istruzioni su come rispettarlo.

Quando una società si iscrive a Shopping su Instagram può mettere in vendita i propri prodotti solo dopo la ricezione della notifica di approvazione del servizio. Se un’azienda non venisse approvata, “offriremo delle motivazioni chiare a riguardo, in modo da consentirle di intraprendere le azioni necessarie o fare ricorso”

precisano gli sviluppatori.

Con questi aggiornamenti vendere su Instagram rappresenterà una grande opportunità per tutti. Sei pronto a far decollare il tuo Business sui social?

La responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di GoBrand in collaborazione con Digital Media

Video ANSA




Modifica consenso Cookie