Hi-tech

Apple, ricercatore trova falle sicurezza aperte in iOS 15

Nei giorni scorsi ha corretto bug usato da software spia Pegaus

(ANSA) - MILANO, 27 SET - Un ricercatore ha scoperto tre falle aperte nel sistema operativo per telefoni di Apple, iOS 15, che resterebbero ancora scoperte, senza correzione. Il ricercatore - secondo il sito 9to5mac - le avrebbe segnalate alla società di Cupertino ma sarebbe stato ignorato. Nelle scorse settimane il colosso tecnologico ha corretto una falla molto importante usata dal software spia Pegasus, finito nella bufera questa estate perchè usato per spiare attivisti politici e giornalisti in alcuni paesi.
    Il ricercatore che ha segnalato a Apple le falle di sicurezza aperte si fa chiamare 'illusionofchaos e le ha segnalate partecipando ai programmi 'bug bounty' ufficiali di Cupertino, cioè quei programmi che tante aziende tecnologiche hanno messo in campo per chiedere a sviluppatori esterni di trovare 'bug' nei sistemi, sotto ricompensa. Nel fine settimana, il ricercatore ha reso pubbliche le sue scoperte che comprendono tre vulnerabilità ancora senza correzione. Il ricercatore ha poi ricevuto una risposta da Apple, che ha affermato di aver preso coscienza degli errori, scusandosi per il ritardo. "Vogliamo farti sapere che stiamo ancora indagando su questi problemi, su come possiamo affrontarli per proteggere i clienti. Grazie ancora per aver dedicato del tempo a segnalarci le vulnerabilità, apprezziamo il tuo impegno" ha affermato l'azienda.
    Nelle scorse settimane Apple ha corretto a livello mondiale una vulnerabilità che il controverso software Pegasus è riuscito a sfruttare per infettare gli iPhone. Lo spyware della società israeliana NSO ha hackerato con successo i dispositivi a marchio Apple senza ricorrere a collegamenti o pulsanti ingannevoli, quindi senza alcuna azione anche involontaria da parte dell'utente. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie