Hi-tech

Samsung non è più primo marchio di smartphone in Europa

Strategy Analytics, cinese Xiaomi ha superato azienda coreana

Xiaomi ha superato Samsung prendendosi la prima posizione come leader del mercato smartphone in Europa. Lo dice l'ultimo report di Strategy Analytics. L'aumento delle vendite negli ultimi 12 mesi ha permesso a Xiaomi di spedire 12,7 milioni di smartphone in tutta l'area nel secondo trimestre del 2021, un dato pari al +67,1% su base annua. Come conseguenza, il colosso cinese detiene ora il 25,3% del segmento totale 'mobile' nella regione.

La società di analisi pone l'Italia tra i Paesi dove la crescita di Xiaomi è stata maggiore, insieme a Russia, Ucraina e Spagna. In modo particolare, a spingere velocemente la società in testa sono state le famiglie degli smartphone 'Mi' e 'Redmi'.

La notizia segue un recente rapporto di Omdia, che affermava come Xiaomi fosse divenuto, a livello globale, il secondo fornitore di smartphone, proprio dopo Samsung, a seguito di un'impennata delle spedizioni nel 2021.

Le vendite della coreana Samsung sono diminuite del 7% su base annua, ma la società ha tenuto la seconda piazza del podio, con 12 milioni di dispositivi spediti nel periodo, conquistando una quota di mercato del 24,0%. Bene le famiglie dei 'Galaxy A' con supporto alla rete 5G, anche se la concorrenza è dietro l'angolo. In modo particolare quella di Apple, a cui va, sempre per Strategy Analytics, il terzo posto nell'area Europa, con 9,6 milioni di spedizioni nel trimestre e una quota di mercato del 19,2%, davanti a Oppo e Realme. L'11 agosto, durante il Samsung Unpacked verranno svelati i nuovi smartphone pieghevoli del gruppo, assieme a smartwatch e auricolari.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie