Dalle scorciatoie alla privacy, le novità di macOS Monterey

L'aggiornamento svelato alla WWDC 2021 arriverà in autunno

Apple ha presentato durante l'apertura della WWDC 2021, l'evento online per sviluppatori, le principali novità di macOS Monterey, l'aggiornamento per computer desktop e portatili di Cupertino.

Arriverà in autunno in versione finale mentre già da oggi può essere scaricato dai beta tester. Tra le novità principali saltano all'occhio quelle relative alla privacy e alla gestione ottimizzata di certe attività. Ad esempio, con l'app 'Shortcuts for Mac' ('scorciatoie per Mac') sarà possibile automatizzare le operazioni, affinché vengano eseguite senza l'intervento dell'utente. All'apertura di FaceTime si potrà attivare il microfono oppure abbassare la luminosità dello schermo all'imbrunire.

Secondo Apple, ci sono già centinaia di scorciatoie pre impostate, oltre a quelle personalizzabili a piacimento e compatibili anche con app di terze parti. Sul piano della privacy, il Centro di Controllo mostrerà un elenco di applicazioni che hanno avuto accesso al microfono di recente, con un led sia al fianco della webcam, come già accade ora, che sulla barra superiore di macOS.

La riservatezza dei dati interessa anche il cloud, dove con Cloud+ si potranno nascondere gli account email controllabili via web, mentre con iCloud Private Relay verrà crittografato tutto il traffico in uscita dal dispositivo, in modo che nessuno possa intercettarlo o leggerlo. Le stesse opzioni, una volta abilitate sul Mac, verranno attivate anche sugli altri dispositivi registrati con lo stesso account.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie