Hi-tech

Elon Musk, si può comprare una Tesla con i Bitcoin

Iniziativa partita negli Stati Uniti, poi nel resto del mondo

Via Twitter, Elon Musk, co-fondatore di Tesla Motors, ha annunciato che adesso è possibile acquistare, negli Stati Uniti, un modello di automobile elettrica pagando il suo prezzo interamente in Bitcoin. "Da oggi si può comprare una Tesla con i Bitcoin - ha postato, specificando poi, in un altro tweet - Tesla utilizza solo software interno e open source per gestire direttamente i nodi in Bitcoin.

La criptovaluta pagata verrà mantenuta come tale e non convertita". Quella di Musk non è solo una mossa di marketing ma strategica: l'imprenditore aveva criticato di recente i metodi di pagamento tradizionali, affermando che questi "danno interessi negativi, solo uno sciocco non guarderebbe altrove". Nonostante Musk sia un sostenitore in generale del mondo delle criptovalute, per ora Tesla accetterà solo Bitcoin. Ogni altra tipologia di pagamento, come gli Ethereum, una volta inviati potrebbero non essere rimborsati agli utenti, quindi persi. A febbraio di quest'anno, Tesla ha acquistato 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin, aumentando nuovamente l'interesse verso la valuta digitale. Attualmente, il valore di un singolo "coin" oscilla tra i 45 mila e i 50 mila dollari.

Entro la fine dell'anno, Tesla dovrebbe permettere a tutti i clienti al mondo di inviare pagamenti tramite il portafoglio in Bitcoin, per coprire il prezzo totale del veicolo scelto. Al listino attuale, un investitore americano potrebbe acquistare una Model 3 Performance con circa 0,93 Bitcoin oppure una Model S Plaid+ con 2,5 Bitcoin.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie