Huawei: su Mate 40 Pro 1,2 kg CO2 in meno per smartphone

Dal 2015 al 2019 riutilizzati oltre 500mila telefoni usati

Huawei strizza l'occhio agli ambientalisti con il Mate 40 Pro. Per l'ultimo top di gamma, l'azienda cinese spiega infatti di aver ridotto del 28% gli imballaggi in plastica e del 90% la documentazione cartacea inclusa nella confezione, portata da 340 a 44 pagine, oltre ad aver sostituito il normale inchiostro a base di petrolio con un inchiostro di soia decomponibile al 100%.

Il risultato - sottolinea - è l'uso di 18.000 kg di plastica in meno per ogni 10 milioni di smartphone, e una riduzione delle emissioni di CO2 pari a oltre 12.000 tonnellate ogni 10 milioni di unità, cioè 1,2 kg per ogni telefono.

Sempre in campo ambientale, Huawei prevede quest'anno di riciclare oltre 3mila tonnellate di rifiuti elettronici, a fronte delle 1.468 tonnellate del 2019. L'anno scorso l'86% dei dispositivi restituiti per il riciclo è stato riutilizzato, mentre dal 2015 al 2019 i telefoni usati riutilizzati sono stati oltre 500mila.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie