Vivo sbarca in Ue, punta al mercato smartphone occidentale

L'azienda cinese in Italia,su X51 la prima fotocamera con gimbal

Vivo punta al mercato europeo degli smartphone. L'azienda cinese annuncia con un evento online l'approdo in sei mercati del Vecchio Continente - Italia, Francia, Germania, Spagna, Regno Unito e Polonia - in cui arriva portando sugli scaffali quattro telefoni tra cui un top di gamma con la prima fotocamera montata su supporto gimbal. L'obiettivo è rosicchiare le quote delle altre società e in primis della connazionale Huawei, in difficoltà per via delle conseguenze delle restrizioni Usa che colpiscono l'approvvigionamento di prodotti hardware e software.

L'azienda con sede a Dongguan, nel settore della telefonia dal 1995 e degli smartphone dal 2011, è tra i primi produttori mondiali di smartphone, con una quota di mercato globale del 9% secondo i dati Canalys relativi al secondo trimestre 2020.

"Siamo entusiasti di cogliere l'opportunità di presentarci ufficialmente e di presentare la nostra linea di prodotti per i mercati europei", ha sottolineato il presidente di Vivo per l'European Business, Denny Deng. "Siamo un marchio amato da oltre 370 milioni di persone in tutto il mondo, e confidiamo di poterci guadagnare la fiducia dei clienti in tutta Europa".

Guardando ai prodotti, lo smartphone più performante è l'X51, un dispositivo 5G che si presenta con schermo Amoled da 6,56 pollici, lettore di impronte integrato e un forellino dove trova posto la fotocamera da selfie, con sensore Samsung da 32 mp che abilita il face unlock.

L'innovazione è però sul retro, con la quadrupla fotocamera posteriore il cui sensore principale - un Sony da 48 mp - è dotato di un sistema di camere gimbal (cardaniche) leader del settore. Questo sistema di stabilizzazione dell'immagine permette agli utenti - sottolinea l'azienda - di scattare foto e video chiari mentre sono in movimento, anche di notte. Le altre lenti sono una portrait camera da 13 mp, un ultra-grandangolare da 8 mp e un teleobiettivo da 8 mp con zoom ottico 5X e digitale 60x.

Tra le altre caratteristiche, lo smartphone monta il processore Qualcomm Snapdragon 765G, coadiuvato da 8 GB di Ram e 256 GB di memoria interna. La batteria è da da 4315 mAh con FlashCharge da 33 Watt. L'X51 è disponibile da oggi in esclusiva con Euronics nel colore Alpha Grey al prezzo di circa 800 euro.

Vivo ha lanciato anche la prima serie Y di smartphone per l'Europa: i modelli vivo Y70, Y20 e Y11. L'Y70 è un device di fascia media con schermo Amoled da da 6,44 pollici, tripla fotocamera posteriore (sensore principale da 48 mp più due sensori da 2 mp per Bokeh e Macro) e fotocamera frontale da 16 mp con face unlock. Il processore è il Qualcomm Snapdragon 665 con 8 GB di Ram e 128 GB di memoria interna; la batteria è da 4100 mAh a ricarica rapida. Nei colori Oxygen Blue e Gravity Black, ha un prezzo consigliato di 270 euro circa.

L'Y20 si presenta con display da 6,51 pollici, tripla fotocamera posteriore con lente principale da 13 mp e fotocamera frontale da 8 mp. Monta il processore Qualcomm Snapdragon 460, 4 GB di Ram e 128 GB di archiviazione. La batteria è da 5mila mAh. Nei colori Nebula Blue e Obsidian Black, ha un listino di circa 180 euro.

L'Y11 arriva sempre con un display da 6,51 pollici, doppia fotocamera posteriore con sensore principale da 13 mp e fotocamera da selfie da 8 mp. Il processore è il Qualcomm Snapdragon 460 con 3GB di Ram e 32 GB di archiviazione. Anche qui la batteria è da 5mila mAh ma il prezzo scende a circa 150 euro.

Accanto agli smartphone, Vivo ha infine mostrato gli auricolari true wireless Neo, con cancellazione del rumore, che arriveranno nelle prossime settimane a circa 130 euro. A breve sarà disponibile anche l'auricolare Wireless Sport, pensato per chi fa attività fisica, a un listino di circa 70 euro.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie