Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Tennis
  4. Tennis: al Queen's Berrettini soffre ma va ai quarti

Tennis: al Queen's Berrettini soffre ma va ai quarti

Azzurro batte in 3 set Kudla: 'Meritava ma io non volevo perdere'

"Non volevo perdere. Ho lottato e sono contento di aver vinto. Ma complimenti a Kudla, avrebbe meritato anche lui". Matteo Berrettini è onesto con se stesso, e il suo avversario, dopo aver portato a casa la quinta vittoria consecutiva sull'erba che dopo il titolo a Stoccarda gli vale i quarti di finale al Queen's dove è campione uscente. Il successo in rimonta sullo statunitense Denis Kudla, n.82 Atp, ha però anche il gusto piacevole di quelli conquistati al termine di una giornata tutt'altro che brillante dal punto di vista fisico, con le gambe e la prima di servizio che a lungo hanno faticato a ingranare, come dimostra il punteggio di 3-6, 7-6, 6-.

Il 26enne romano, n.10 del ranking e secondo favorito del seeding, dopo due ore e tre quarti è riuscito ad avere ragione dell'americano, ripescato in tabellone come lucky loser al posto del britannico Andy Murray e che martedì scorso aveva sconfitto Lorenzo Sonego, facendo sfumare un possibile derby azzurro. Il tornei nell'elegante club londinese sta diventando una seconda casa per Berrettini, coe lui stesso ha confessato a caldo: "Mi piace giocare sull'erba e penso che il mio tennis si adatti piuttosto bene. E mi piace giocare in questo club che è bellissimo, ed il sostegno del pubblico è qualcosa che fa sempre molto piacere". In vista c'è la sfida con un altro statunitense, Tommy Paul, n.35 del ranking, che si impose nell'unico precedente, risalente allo scorso febbraio, ma solo per ritiro dell'italiano allenato da Vincenzo Santopadre che da allora riuscì a giocare solo due turni e mezzo a Miami prima di fermarsi per l'operazione alla mano destra.

Il rientro a Stoccarda è stato segnato da continui miglioramenti ma qualche prestazione altalenante va ancora messa in conto, come nel primo set odierno. Berrettini ha dovuto annullare una palla-break già nel secondo gioco, con un ace, poi ne ha cancellata un'altra nel sesto ma nell'ottavo un insieme di errori hanno hanno consegnato il game a Kudla che si è preso il set 6-3. Portata la seconda partita al tie break, il romano è andato subito in vantaggio, approdando in breve al 7-5. Al cambio campo c'è stato un brivido, con il romano che ha ricorso al fisioterapista per un fastidio alla mano destra, risolto velocemente. Il set ha visto qualche occasione sprecata da parte sua per chiudere, arrivando fino al 6-4 decisivo. Berrettini ha chiuso con due punti vinti in meno rispetto al suo avversario ma con percentuali di tutto rispetto al servizio, migliorate dal secondo set in avanti: 22 ace (contro 3 doppi falli), il 64% di prime in campo con il quale ha ottenuto il 76% dei punti e sette palle-break salvate su nove.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie