Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Tennis
  4. Tennis: ranking, spagnolo Alcaraz entra nella top ten a 18 anni

Tennis: ranking, spagnolo Alcaraz entra nella top ten a 18 anni

Berrettini mantiene il sesto posto, Sinner è n.12

A soli 18 anni, il baby fenomeno spagnolo Carlos Alcaraz ha fatto il suo ingresso nella top 10 della classifica mondiale di tennis ATP, al nono posto.
    L'iberico diventa il più giovane ad entrare in questo circolo ristretto dai tempi dell'icona Rafael Nadal nel 2005.
    Il campioncino spagnolo ha continuato il suo fragoroso inizio anno vincendo il torneo ATP 500 di Barcellona, dopo aver già vinto il Masters 1000 all'inizio di questo mese e il torneo di Rio a febbraio. Questo successo gli permette di scalare due posizioni nella classifica Atp, che così vede fuori dalla top 10 il britannico Cameron Norrie (undicesimo), eliminato ai quarti di finale nel torneo catalano. Finalista a Belgrado, dove è stato battuto dal russo Andrey Rublev (ancora N.8 al mondo), Novak Djokovic è ancora al primo posto della classifica ATP, davanti a un altro russo, Daniil Medvedev, che a inizio aprile aveva annunciato uno stop di 1-2 mesi per un infortunio.
    Per quanto riguarda glia italiani Matteo Berrettini - ancora convalescente dopo l'intervento alla mano destra: salterà anche i prossimi Masters 1000 di Madrid e Roma - si conferma il primo italiano in classifica. Il 25enne romano, entrato prepotentemente nell'elite mondiale a novembre 2019 - quarto azzurro nell'Era Open a riuscirci - e primo tennista del nostro Paese a raggiungere la finale a Wimbledon, si mantiene sulla sesta poltrona, adesso con 460 punti di vantaggio sul norvegese Casper Ruud. E' stabile al 12° posto anche Jannik Sinner (capace di entrare per la prima volta in top ten nel novembre scorso a 20 anni e due mesi: solo Nadal, Djokovic e Murray erano più giovani al momento del loro primo ingresso) a 596 punti di distanza dal canadese Auger-Aliassime (10°), mentre fa un passo avanti Lorenzo Sonego, questa settimana al numero 27. La semifinale a Belgrado consente di recuperare dodici posizioni a Fabio Fognini, ora al 50° posto, mentre grazie agli ottavi a Barcellona risale sette gradini Lorenzo Musetti, portandosi alla casella 61. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie