Sport
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Tennis
  4. Padre Djokovic, con ricatto vaccino Nole salta Australian Open

Padre Djokovic, con ricatto vaccino Nole salta Australian Open

Direttore torneo aveva annunciato obbligo immunizzazione

 Prosegue la polemica sulla possibile assenza di Novak Djokovic ai prossimi Australian Open. Secondo suo padre, Srdjan Djokovic, è improbabile che l'attuale numero uno al mondo prenda parte al primo Slam del 2022 a meno che le regole sulle vaccinazioni contro il Covid-19 non vengano allentate.
    Djokovic ha sempre rifiutato di rivelare se sia o meno vaccinato contro il Covid e nei giorni scorso il direttore del torneo, Craig Tiley, aveva annunciato che i giocatori non immunizzati non potranno competere all'evento in calendario dal 17 al 30 gennaio a Melbourne. "Vorrebbe giocare con tutto il cuore perché è un atleta" ma "con questi ricatti e queste condizioni, probabilmente non lo farà - ha detto Srdjan Djokovic alla Tv serba -. Io non lo farei, ma è mio figlio che deve decidere da sè". "Per quanto riguarda i vaccini è un diritto personale di ciascuno di noi essere vaccinati o meno", ha affermato lo stesso Djokovic senior nell'intervista con la TV Prva riportata dal sito serbo B92.
    Tiley ha affermato che l'85% dei giocatori professionisti è vaccinato e si aspetta che tale cifra sia "tra il 90-95%" in occasione dell'evento, dove anche i fan e lo staff saranno banditi se non vaccinati.
    Il numero uno del mondo ha vinto l'Australian Open nove volte e conta 20 trionfi nel Grande Slam, come Roger Federer e Rafael Nadal. Lo spagnolo aveva annunciato l'intenzione di giocare il torneo, lo svizzero invece salterà l'evento per riprendersi da un intervento al ginocchio destro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie