Sci: nuovo podio Bassino, prenota coppa di Gigante

A Plan de Corones vince Worley, terza l'azzurra e 7/a Goggia

 Marta Bassino questa volta non vince ma continua comunque a macinare podi, arrivando a quota 17 con il terzo posto nel difficilissimo slalom gigante di Plan de Corones, il sesto degli otto in calendario in questa stagione e l'ultimo prima di quello iridato di Cortina d'Ampezzo. La piemontese, con ben 460 punti in classifica di specialità, ha ipotecato la coppa di gigante, avendo 124 lunghezze di vantaggio sulla francese Worley, vincitrice della gara odierna. La 31enne, al 32/o successo in carriera oltre a due ori iridati in questa disciplina, con il tempo di 2.11.38 si è imposta sulla svizzera Lara Gut-Behrami (2.11.65) e sulla Bassino (2.12.11). Per l'Italia ci sono poi Sofia Goggia, buona settima (2.12.75), e Federica Brignone ottava (2.12.82), la quale dopo il terzo tempo nella prima manche è stata una delle atlete vittime della tremenda pista 'Erta'. Nomen omen, la pista di Plan de Corones ha una pendenza media del 32% ma arriva fino al 61% in corrispondenza del muro chiamato 'Gran Para' nella parte centrale della pista, oltretutto spesso in contropendenza a destra. Una pista molto impegnativa ma che in questa gara è stata ulteriormente molto complicata dalla battitura che, complice le ultime nevicate, non ha tenuto.

Il fondo si è segnato quasi subito, rendendo arduo tenere la linea scelta. Ne hanno fatto le spese campionesse eccellenti come Mikaela Shiffrin (quarta dopo essere stata seconda nella prima manche), Petra Vhlova solo 12/a e Brignone che nella seconda manche ha perso ben cinque posizioni. Ma più di tutte ha pagato pedaggio la svizzera Michelle Gisin che era al comando dopo la prima discesa ed ha chiuso invece solo sesta. Bassino invece era solo ottava dopo la prima discesa ma nella seconda ha preso le misure alla Erta ed è scesa con la giusta sciata e la giusta attenzione agguantando così il podio. Bravissima in questo senso anche Goggia che ha rimontato quattro pozioni. "Nella prima manche - ha raccontato Bassino - ho fatto un errore. Non è stata un gara facile: questa è una pista molto tosta e difficile. In più c'erano due tipi di neve. Sopra bella, facile e divertente da sciare. Poi sul muro tutta un'altra cosa, con in più le contropendenze. Dopo la prima manche mi sono comunque detta che i conti si fanno alla fine: ed il podio e' venuto. Sono dunque molto contenta di come è andata e mi sento pronta per Cortina dove spero proprio di divertirmi...".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie