Motogp: pole di Quartararo in Thailandia, ma Marquez c'è GRIGLIA DI PARTENZA

Lampo del francese davanti a Vinales, spagnolo terzo. Rossi nono

Marc Marquez è sempre protagonista della Motogp e domani potrebbe anche portare a casa il motomondiale 2019, ma la stella del week end con vista sul gran premio di Thailandia è stato Fabio Quartararo. Il giovane pilota francese, in sella a una Yamaha Petronas, sul circuito di Buriram ha infatti conquistato la pole position con grande autorevolezza, dopo aver dettato legge nelle sessioni di prove libere di venerdì e sabato mattina. Quartararo, rivelazione del mondiale 2019, ha agguantato la sua quarta pole stagionale ("ho fatto qualcosa di speciale" ha dichiarato felice) e si appresta a dare battaglia per rendere dura la vita a un indomito Marquez, che vede ormai da vicinissimo la conquista di un nuovo titolo iridato.  GRIGLIA DI PARTENZA

Marquez non ha risentito del terribile incidente nelle prime prove libere, nel quale ha distrutto la moto, ma fortunatamente ne è uscito senza conseguenze. La commissione medica gli ha dato l'autorizzazione a tornare in pista subito dopo i controlli clinici. Il campione del mondo si è scatenato a caccia della pole, dando spettacolo, ma la sua rincorsa al primato è finita con un'altra uscita di pista. Sull'asfalto durante le qualifiche sono finiti pure lo stesso Quartararo e Valentino Rossi, un po' in ombra, che non è andato oltre il nono tempo finale, e quindi domani partirà dalla terza fila. Benissimo invece ha fatto il suo compagno di scuderia, lo spagnolo Maverick Vinales che fino alla fine ha duellato con Quartararo, fra sorpassi e controsorpassi sul cronometro, per aggiudicarsi la pole di questa 15ma prova del motomondiale.

A Vietti la pole della Moto3

Alla fine ha prevalso il francese, ma Vinales ha conservato la seconda piazza (+106 millesimi), lasciandosi alle spalle Marquez (+ 212) che dopo la caduta naturalmente non ha potuto più migliorare il proprio tempo. In seconda fila, con il quarto e quinto tempo, partiranno rispettivamente Franco Morbidelli (Yamaha) e Danilo Petrucci (Ducati) che si sono mossi bene e forse meritavano qualcosa in più, e che hanno accusato un ritardo di 712 e 03 millesimi. Solo settimo tempo e terza fila in griglia invece per Andrea Dovizioso (Ducati), non apparso al meglio della condizione e finito a quasi un secondo di distacco al battistrada francese. Quanto agli altri italiani, Francesco Bagnaia (Ducati) non è andato oltre il 15mo tempo, davanti a Andrea iannone (Aprilia). Giornata nera infine per l'ex campione del mondo Jorge Lorenzo, che continua a non ingranare con la Honda. Si è attestato in 19ma posizione e ai box continuava a gesticolare, nervoso, indicando ai tecnici qualche problema della sua moto che ha gli ha complicato la vita.

Alex Marquez in pole nella Moto2

 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA