F1: dal rosso al verde, sfida Aston Martin per Vettel

Presentata la AMR21, il tedesco: "Sono qui per vincere"

    Dal rosso al verde, Sebastian Vettel a 33 anni riparte per una nuova sfida in Formula 1 dopo la lunga esperienza in Ferrari, a caccia di gloria al volante della Aston Martin, nuova e storica denominazione del team Racing Point.
    Sarà lui, più che il giovane Lance Stroll, ad avere il compito di portare la AMR21 svelata oggi a competere con Ferrari, Red Bull, McLaren, Alpine e magari anche le dominanti Mercedes, con cui la monoposto condivide non solo il motore. La macchina è bella, il colore British green racing a lungo studiato dal team è affascinante, ma solo domani, quando è previsto un 'assaggio' a Silverstone per il filming day, il tedesco potrà cominciare a conoscerne pregi, difetti e segreti.
    Nella presentazione on line - cui hanno fatto capolino con un cameo anche due ospiti d'eccezione come Daniel Craig e Tom Brady - Vettel con tanto di cappellino non si è nascosto: "Sono qui per vincere, so che ci vorrà un po' di tempo, ma questo è l'obiettivo mio e del team. Ho molta esperienza e la metterò al servizio della scuderia, che secondo me ha molto potenziale", ha detto. "Sono motivato e ottimista - ha continuato -. La macchina è bellissima, una delle migliori sulla griglia. Questa squadra, con poche risorse, è riuscita a inserirsi nella lotta al vertice". La livrea verde cela fino ad un certo punto le forme e le soluzioni della Mercedes, di cui già la Racing Point 2020 era quasi fedele riproduzione. L'anno scorso, con la Ferrari, Vettel ha dovuto spesso soffrire al cospetto delle monoposto allora rosa e conta di continuare a dare dispiaceri alle Rosse a cominciare già dalla prima gara, il Gp del Bahrain del 28 marzo, sulla pista di Sakhir che dal 12 al 14 ospiterà i primi e unici test ufficiali pre-stagione.
    A scalpitare è però anche Stroll, figlio del boss, Lawrence, che non lesina investimenti per far fare al team un definitivo salto di qualità prima della prossima stagione che cambierà tutte le regole. "Ci saranno aspettative più alte - ha detto il pilota canadese - e vedo il 2021 come un'enorme opportunità di ottenere ottimi risultati. Abbiamo avuto un gran finale di 2020 e credo che anche quest'anno potremo iniziare bene".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie