F1: Mercedes sempre davanti, Leclerc giro perfetto

Seconda fila Ferrari. Hamilton non c'è, pole Bottas e Russell 2/o

La solita Mercedes anche senza Lewis Hamilton ed un super Charles Leclerc riuscito a portare la Ferrari in seconda fila nonostante tutti i problemi in termini di performance. Eccolo qui il film delle qualifiche sotto i riflettori del secondo appuntamento della Formula 1 in Bahrain, su un circuito accorciato e diverso da quello tradizionale che ricorda gli ovali della Indycar. A prendersi la pole position approfittando dell'assenza del compagno di team Lewis Hamilton, fermo ai box a causa del Coronavirus, è stato Valtteri Bottas. Il pilota finlandese, che ha chiuso il miglior giro in 0'53''377, è riuscito, seppur di un soffio, a far meglio del giovane sostituto del campione del mondo, George Russell (+0,026) che così ha completato una prima fila tutta delle Stelle d'Argento, l'ennesima delle ultime stagioni. Terzo tempo per l'onnipresente e quasi sempre il migliore tra i non marziani Max Verstappen. Fuori, invece, dalla top ten l'altra Ferrari di Sebastian Vettel che nel Gp sul tracciato di Sakhir scatterà dalla tredicesima posizione con davanti la Red Bull di Alexander Albon e dietro la Alfa Romeo dell'unico pilota italiano del Circus, Antonio Giovinazzi. "Sono contentissimo ho fatto tutto quello che volevo - le prime parole di Leclerc dopo il suo super giro in qualifica che gli è valso il quarto tempo - Come pilota non si può mai dire di aver fatto un giro perfetto ma sono soddisfatto e non mi aspettavo di fare un giro così. Per la gara - aggiunge il pilota monegasco della Ferrari - rimaniamo con i piedi per terra. Quando partiamo davanti siamo i primi ad avere la speranza, ma vediamo domani, oggi è andata bene". I primi tre della griglia di partenza sono tutti compresi in appena 56 millesimi. "Sicuramente è stata una sessione particolare. Io però - ha detto Bottas al termine delle qualifiche - mi sono concentrato sul mio lavoro. Non volevo sprecare energie altrove. Alla fine ci sono riuscito. A livello di strategie abbiamo fatto un ottimo lavoro. Essere in pole è positivo, sono felice. Non sono state le mie migliori qualifiche ma l'obiettivo è stato centrato. Come sarà la gara è un po' un'incognita. Sono contento di essere in pole perché non penso ci sarà tanto spazio per superare. Vedremo. Speriamo - ha concluso il pilota finlandese - che sia una gara divertente. Sembra la pista di Topolino, è corta e tortuosa e con un asfalto sconnesso. Vediamo". Può sorridere anche Russell per la prima fila conquistata con la Mercedes: "Sessione intensa, weekend intenso. Ho dovuto abituarmi a tutto. Mi sentivo alienato all'inizio. Ho dovuto disimparare quello che avevo imparato alla Williams e re-imparare tutto da zero per farla andare veloce. L'ultimo giro lo potevo fare meglio, sono andato vicino alla pole, 26 millesimi. Me lo avessero detto settimana scorsa non ci avrei creduto e sono enormemente felice di dove sono. Valtteri ha dato filo da torcere a Lewis in qualifica negli anni. A livello statistico sono molto vicini e sappiamo quanto sia forte e grande Lewis, quindi poter arrivare così' vicino a Valtteri con così poco tempo mi rende soddisfatto"

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie