Formula E: in Arabia Saudita prima gara by-night campionato

Bolidi elettrici in pista di notte su strade Diriyah a febbraio

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - Anche la Formula E come già da tempo succede in Formula 1 correrà di notte. Il primo Gran Premio notturno dei bolidi elettrici si correrà a febbraio in Arabia Saudita a Diriyah, dove le 'monoposto con la scossa' sfrecceranno per il terzo anno consecutivo nella storica zona desertica dichiarata patrimonio mondiale dell'UNESCO. Pronto per una spettacolare doppia gara notturna, il primo sport ad avere emissioni zero fin dall'inizio della sua storia utilizzerà ancora una volta la sua piattaforma per dimostrare che anche le corse più intense e imprevedibili possono svolgersi senza costi per l'ambiente.
    L'innovativa illuminazione della pista di Diriyah con la più recente tecnologia LED a basso consumo ridurrà il consumo energetico fino al 50% rispetto a quello delle tecnologie non-LED. L'energia necessaria per l'illuminazione sarà completamente rinnovabile e sarà fornita da un olio vegetale idrogenato certificato ad alte prestazioni e a basse emissioni di carbonio, realizzato con materiali sostenibili.
    Il Diriyah E-Prix si svolgerà il 26 e 27 febbraio alle 18 ora italiana (20 ora locale). L'evento seguirà il debutto del Campionato del Mondo di Formula E ABB FIA 2020/21 a Santiago del Cile, in occasione del quale si terranno, il 16 e il 17 gennaio, due corse alle 19 ora italiana (15 ora locale). E' prevista per il 10 aprile 2021, invece, la tappa di Roma, la terza in città dopo la competizione mancata dell'anno scorso, che sarà corsa su un tracciato con una configurazione inedita.
    "Siamo molto orgogliosi di collaborare con l'Arabia Saudita per l'organizzazione della prima gara notturna di Formula E - ha detto Alberto Longo, Formula e - co-fondatore e chief championship officer- Sono fiducioso che la gara sarà spettacolare e che sarà contraddistinta da uno stile competitivo mai visto prima. Come per tutto ciò che facciamo, il nostro primo pensiero è stato come dare vita alla nostra visione in modo sostenibile. Prima di innovare le nostre corse, ci assicuriamo sempre di poter mantenere gli standard di pratica sostenibile a cui rispondiamo" (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie