F1, salta anche il Gp dell'Azerbaigian

L'inizio della stagione slitta a metà giugno, in Canada

Doveva essere la gara di apertura della stagione di Formula 1, ma anche il Gp dell'Azerbaigian (Baku, 7 giugno), è stato rinviato a una data non specificata a causa della pandemia di coronavirus, hanno reso noto gli organizzatori. E' l'ottavo appuntamento del campionato del mondo di F1 a essere rinviato o annullato. A questo punto la stagione dovrebbe iniziare non prima del 14 giugno con la gara in Canada, a Montreal.

"Il rinvio è stato deciso dopo ampie discussioni con i promotori della Formula 1, con la Fia e con il governo della Repubblica dell'Azerbaigian: è una conseguenza della pandemia di Covid-19 e la decisione si basa interamente sulla consulenza di esperti che ci viene fornita dalle autorità competenti", hanno affermato gli organizzatori in una nota.

"Riconosciamo che esiste una possibilità significativa di avere ulteriori rinvii per gli eventi attualmente in programma; tuttavia, noi e i nostri partner ci aspettiamo che la stagione inizi ad un certo punto quest'estate, con un calendario rivisto tra le 15-18 gare". Lo ha detto il patron della Formula 1 e numero 1 di Liberty Media, Chase Carey.

"Al momento - ha aggiunto - nessuno può essere certo di quando esattamente la situazione migliorerà, ma migliorerà e quando lo farà, saremo pronti per tornare a correre. Siamo tutti impegnati per dare agli appassionati una campionato nel 2020. Come precedentemente annunciato, utilizzeremo la pausa estiva anticipata a marzo/aprile per correre durante il normale periodo di stop estivo, mentre la fine della stagione si estenderà oltre la data originale del 27-29 novembre".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie