Sport

Europei ciclismo: Ganna argento nella crono, vince Kung

Svizzero difende il titolo, Italia oro e bronzo nella U.23 donne

Un oro, un argento e un bronzo per l'Italia nella giornata delle crono agli Europei di ciclismo in corso a Trento, con lo splendido successo di Vittoria Guazzini nella under 23, impreziosita dal terzo posto di Elena Pirrone, e il secondo posto dal sapore un po' amaro per il campione del mondo Filippo Ganna, battuto di soli 8'' dallo svizzero Stefan Kung, detentore del titolo continentale. Il verbanese, campione olimpico nell'inseguimento a squadre a Tokyo, sembrava poter agguantare l'oro grazie al tempo di 24'37'' fatto segnare sui 22,4 km del percorso, ad una media superiore ai 54 kmh, ma Kung, l'ultimo a partire, è riuscito a contenere il distacco all'intertempo e ad affondare il colpo nella seconda parte della prova, dove ha recuperato una decina di secondi, quelli sufficienti per salire sul gradino più alto. La medaglia di bronzo è andata al giovane belga Remco Evenepoel, staccato di sette secondi da Ganna. Il vicecampione italiano Edoardo Affini è arrivato al traguardo con il sesto miglior tempo (25'08''), mentre il vincitore del Tour de France, Tadej Pogacar, ha chiuso al 12/o posto, con Ganna che lo ha raggiunto e superato durante la prova. "Sapevamo chi erano gli avversari da battere - ha dichiarato Ganna -. C'erano tanti campioni e Kung era tra quelli da tenere d'occhio. Il risultato va bene e mi appartiene. Avere un oro e un argento sulle spalle non mi dispiace per niente. Le sensazioni non erano buonissime ma rifarei comunque le stesse scelte. Il livello è altissimo, siamo tutti vicini. Ogni secondo guadagnato fa la differenza".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie