Tour: rilasciati 2 arrestati per indagine doping

Procuratore Marsiglia: indagine continua

Sono stati rilasciati nella notte il medico e il massaggiatore fermati nei giorni scorsi su ordine della procura di Marsiglia nell'ambito di un'inchiesta su un sospetto uso di doping al Tour de France all'interno della Arkea-Samsic, team del campione colombiano Nairo Quintana.
    Secondo quanto reso noto da Dominique Laurens, procuratrice della Repubblica di Marsiglia, "l'indagine è ancora in corso", e non sono esclusi sviluppi.
    I due membri dell'equipe medica di Arkéa-Samsic, portati al Tour da Quintana, erano in stato di fermo da lunedì, con l'accusa di "somministrazione e prescrizione ad un atleta, senza giustificazione medica, sostanza o metodo vietati nell'ambito di un evento sportivo".
    Diversi corridori della squadra sono stati anche "ascoltati senza sospetti", ha specificato la signora Laurens ieri sera.
    Questi corridori, la cui identità non è stata confermata dall'ufficio del procuratore di Marsiglia, sono sospettati di aver trattenuto "senza giustificazione medica" una "sostanza o metodo proibito" che potrebbe essere servito come doping, nell'ambito del Tour. Secondo notizie riferite da diversi media francesi, l'indagine effettuata il 16 settembre a Méribel, ha preso di mira diversi corridori della Arkéa-Samsic, tra cui Dayer Quintana, fratello di Nairo

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie