Calcio
  1. ANSA.it
  2. Sport
  3. Calcio
  4. Southgate "Ungheria a porte chiuse,ma 36mila allo stadio"

Southgate "Ungheria a porte chiuse,ma 36mila allo stadio"

Ct inglese sorpreso, Budapest è 'squalificata' per razzismo

(ANSA) - LONDRA, 03 GIU - Il Ct dell'Inghilterra Gareth Southgate si è detto sorpreso che domani, in occasione del debutto in Ungheria dei Tre Leoni in Nations League, alla Puskas Arena di Budapest ci saranno 36mila spettatori, nonostante il divieto di pubblico imposto dalla Uefa.
    A causa di ripetuti incidenti e cori a sfondo razzista, sanzionati dalla Uefa come dalla Fifa, l'Ungheria deve giocare le prossime cinque partite casalinghe a porte chiuse. Ma - come previsto dal regolamento Uefa - può comunque consentire l'accesso a bambini, di età inferiore ai 14 anni, accompagnati da un adulto ogni 10 giovani. Una deroga che permetterà alla Federcalcio ungherese di riempire comunque lo stadio, accogliendo anche circa quattromila adulti.
    "Siamo tutti sorpresi, ma non conosco nel dettaglio il regolamento. Non so se ci sia un numero massimo di accessi in casi simili - le parole di Southgate -. Una cosa è certa: dobbiamo essere fermi sulle nostre convinzioni, uniti contro ciò che riteniamo inaccettabile". Lo scorso settembre - durante il largo successo dei Tre Leoni a Budapest - diversi giocatori inglesi erano stati presi di mira, con cori e insulti razzisti, dai tifosi locali: un comportamento sanzionato dalla Uefa con la chiusura dell'impianto.
    Anche l'Inghilterra dovrà disputare due gare casalinghe a porte chiuse, in seguito agli incidenti verificatisi a Wembley, prima e durante la finale di Euro 2020 contro l'Italia. Il prossimo 11 luglio, allo stadio Molineux di Wolverhampton, sede della sfida contro gli Azzurri, anche la FA ha distribuito diverse migliaia di biglietti a giovani e bambini. "Immagino che l'Ungheria sia altrettanto sorpresa e che anche loro non vogliano che simili situazioni si ripetano in futuro - le parole di Southgate -. Abbiamo espresso chiaramente la nostra posizione circa i principi di inclusività e rispetto. Spero che i giovani presenti allo stadio capiscano perché hanno avuto questa opportunità. Si impara sempre dalle proprie esperienze". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie