Calcio

Serie A: Inter-Atalanta 2-2

Finale thriller, Dimarco sbaglia un rigore e poi il Var salva Inzaghi

Inter e Atalanta 2-2 in un anticipo della sesta giornata del campionato di serie A, giocato a San Siro. LA CRONACA

 

Avanti quasi subito con Lautaro, i nerazzurri sembravano in controllo ma dopo la mezz'ora gli ospiti hanno ribaltato la situazione con Malinovskyi e Toloi. La ripresa è stata di marca interista fino al gol di Dzeko al 26', poi la squadra di Inzaghi ha sprecato l'occasione della possibile vittoria mancando un rigore con Dimarco, che ha calciato sulla traversa. Nel finale la rete di Piccoli per un 2-3 poi annullato dall'arbitro perchè la palla era uscita in precedenza. L'Inter sale a 14 punti, al terzo posto, l'Atalanta è quinta con 11.

"Partita molto emozionante, la gente si sarà divertita, ma rimane l'amaro in bocca. Avremmo meritato qualcosa in più, per occasioni, senza rigore, senza togliere nulla a loro perché hanno fatto la partita ottima come l'Inter". Lo ha detto il tecnico dell'Inter, Simone Inzaghi, intervistato da Dazn dopo il pareggio con l'Atalanta. "Ci siamo disuniti dopo il rigore sbagliato ma nei primi venti minuti del primo tempo e nel secondo tempo si è visto un'ottima Inter contro una squadra forte - ha proseguito -. Dimarco? È stata mia la decisione di fargli tirare il rigore. Mi sembrava più fresco di Perisic. Mi spiace perché sta facendo un grandissimo inizio di stagione e si meritava la vittoria a San Siro sotto la sua curva. Sono contento perché ho visto una bella partita contro una squadra che ce l'ha messa tutta. Continuiamo così in questo inizio di campionato".

"Loro sono una squadra forte, una squadra fisica e li abbiamo affrontati tante volte ma credo che abbiamo avuto carattere. Abbiamo pareggiato una partita complicata e siamo riusciti ancora una volta a tirar fuori il carattere". Lo ha detto l'attaccante dell'Inter Lautaro Martinez, intervistato da Dazn dopo il pareggio con l'Atalanta. "Dobbiamo continuare a lavorare su questa strada. Avevamo iniziato bene, non può succedere di farci recuperare. Ci alleniamo sempre sui rigori, tira spesso Dimarco ma ha fatto un grande lavoro dopo che è entrato. Dobbiamo dare di più. Ora in Champions dobbiamo vincere, dobbiamo andare là e fare il nostro gioco".

"Ci sono stati momenti a favore di una squadra e momenti a favore dell'altra, è stata una grande partita tra due compagini che hanno cercato di vincere. Non ci siamo mai tirati indietro nel tentativo di prendere quelle davanti, usciamo da questa partita molto più consapevoli e forti". Lo ha detto il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, intervistato da Dazn dopo il pareggio in casa dell' Inter. "Siamo andati vicini a perdere con il rigore e vicino a vincere con il gol di Piccoli. I cambi dell'Inter hanno accelerato moltissimo, noi avevamo qualche giocatore acciaccato - ha proseguito -. Non siamo riusciti a tenere su Dimarco da terzo difensore, l'ingresso di Pasalic poi ha sistemato le cose. Ho detto che Inter, Milan e Napoli hanno dimostrato di più, la Juventus rientrerà e dopo c'è la seconda fascia dove possono rientrare Torino e Fiorentina. Malinovskyi? Ha aggiustato il tiro, ha fatto un gol straordinario. Sono stati tutti bravi, andar sotto dopo pochissimi minuti a Milano rischi di prendere l'imbarcata", ha concluso Gasperini.

  • All'88' il Var annulla il gol dell'Atalanta di Piccoli
  • All'85' Di Marco fallisce un calcio di rigore per l'Inter
  • Inter Atalanta 2-2: Dzeko al 71' pareggia per l'Inter
  • Inter Atalanta 1-2: Toloi firma il sorpasso al 38'
  • Inter Atalanta 1-1: Al  30' pareggio di Malinovsky con un tiro dal limite
  • Inter Atalanta 1-0: Inter subito a segno con Lautaro Martinez che sblocca al 5'
        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie