Calcio

Europei: è già febbre a Londra, petardi sotto hotel Italia

Code e folle dinanzi ai pub che offrono visione collettiva match

(ANSA) - LONDRA, 11 LUG - E' febbre altissima fin dalla tarda mattinata a Londra, malgrado le inquietudini suscitate dal rimbalzo di contagi Covid alimentato dalla variante Delta, per la finale degli Europei contro l'Italia in programma stasera (alle 20 locali, le 21 in Italia) a Wembley.
    La giornata, tendenzialmente nuvolosa con qualche previsione di pioggia intermittente, si è aperta con la deflagrazione di prima mattina di alcuni petardi e fuochi di artificio nella vicinanze dell'hotel che ospita la nazionale di Roberto Mancini, a quanto riferisce Sky News Uk, attribuendo la bravata a un gruppetto di tifosi inglesi, ma riportando informazioni di fonte italiana secondo cui il sonno degli Azzurri non risulta essere stato disturbato. Poi, verso mezzogiorno, hanno cominciato ad affluire i primi spettatori diretti allo stadio, dove come per le semifinali sono ammesse oltre 65.000 presenze - mai così tante in un evento pubblico europeo dall'esplosione della pandemia -, ma anche verso le aree recintate con ingressi numerati della fan zone di Trafalgar Square e degli altri luoghi della capitale in cui sono stati installati maxi schermi.
    Pienone con largo anticipo, infine, pure in numerosi pub che offrono - con prenotazione obbligatoria - la visione della partita: dove si segnalano code e bicchierate di birra già in corso. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie