Calcio

Calcio: Ics e Aic ancora insieme per il futuro degli atleti

Chiuso a Roma il corso "Da calciatore a imprenditore"

(ANSA) - ROMA, 17 GIU - Si è conclusa a Roma, presso la sede del Credito Sportivo, la quarta edizione del corso di formazione "Da calciatore a imprenditore". Tre giornate di studio caratterizzate dall'analisi del settore sportivo in ottica imprenditoriale, con particolare riferimento alle migliori modalità di gestione e realizzazione di un impianto o di una scuola calcio. Il corso è stato pensato per accompagnare calciatori e calciatrici in un percorso di sviluppo professionale utile a favorire l'inserimento lavorativo degli atleti.
    Interventi e lezioni tenute da esperti del Credito Sportivo e Aic e professionisti del settore come Simone Perrotta, l'avv.Marco Cerritelli dello Studio Legale Chiomenti, l'arch.Attilio Magni della Commissione impianti sportivi del Coni, Cristiano Verzaro e Cristiano Panfili della società L4V e Giuliano Caggiano di Contatto Formazione.
    In occasione del Corso, il presidente dell'Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi, e il presidente dell'Associazione italiana calciatori, Umberto Calcagno, hanno discusso i termini e le modalità per il rinnovo della convenzione tra ICS e AIC che consente ai calciatori e alle calciatrici che vogliono investire nell'impiantistica sportiva di usufruire di vantaggi e agevolazioni grazie ai Fondi Speciali gestiti dall'Ics, dando vita a importanti progetti di cui potrà beneficiare tutto il mondo del calcio e dello Sport. Un impegno costante e una concreta volontà, quella di Ics e Aic, di investire non solo sulle strutture fisiche, ma anche e soprattutto su quelle immateriali, come la formazione, l'informazione e l'educazione. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie