Calcio: Europei Under 21, 1-0 al Portogallo, Germania campione

Decisivo il gol di Nmecha a inizio ripresa

La Germania Under 21 è campione d'Europa. Nella finale di Lubiana basta una rete di Nmecha a inizio ripresa per battere il Portogallo e conquistare il terzo trofeo continentale dopo i successi del 2009 e del 2017. Ancora una delusione per i lusitani, alla terza finale persa. Germania e Portogallo si contendono il titolo di campione d'Europa Under 21. Il Portogallo dopo aver eliminato ai supplementari l'Italia Under 21 di Nicolato prima e la Spagna contro i pari età tedeschi cerca il primo titolo continentale di categoria della sua storia mentre la Germania va a caccia del tris dopo aver vinto le finali del 2009 e del 2017. Kuntz conferma in toto la formazione che gli ha regalato la finale, col suo tradizionale 4-2-3-1.

Rui Jorge invece cambia un paio d'elementi pur confermando i due "italiani" Dalot del Milan e Mota del Monza. Primo tempo spettacolare con la Germania a condurre il gioco e a rendersi pericolosa in svariate occasioni come quando, al 15' il gioiellino tedesco Florian Wirtz colpisce la traversa sfiorando il vantaggio. I lusitani hanno un'occasione d'oro per portarsi in vantaggio sul finire della prima frazione di gioco con Vitinha che fallisce una clamorosa occasione per portare avanti i suoi. A inizio ripresa Rui Jorge si gioca subito la carta Rafael Leão. L'attaccante del Milan prende il posto di Mota ma è la Germania a trovare il gol del vantaggio dopo appena 4 minuti con Nmecha: dalla destra Baku trova benissimo il taglio in area di Nmecha, stavolta Diogo Costa sbaglia il tempo dell'uscita e il numero 10 tedesco con un tocco lo scarta e deposita in rete regalando il vantaggio alla Germania in apertura di ripresa. Prova a reagire la squadra di Rui Jorge ma la Germania resiste e sfiora anche il raddoppio e difende l'1-0 che basta per aggiudicarsi il titolo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie