Calcio

Coppa Italia donne: finale Milan-Roma aperta al pubblico

Via libera a presenza di tifosi sugli spalti del Mapei Stadium

Ora è ufficiale: la finale di Coppa Italia TIMVISION Milan-Roma, in programma domenica 30 maggio (ore 20.30) al Mapei Stadium di Reggio Emilia, sarà aperta al pubblico, nella quota del 20% della capienza dell'impianto (pari a circa 4.300 spettatori). Come già successo per la finale maschile, i tifosi potranno finalmente tornare sugli spalti per assistere alla sfida tra il club rossonero e quello giallorosso, che si affronteranno con l'obiettivo di conquistare il primo titolo della loro storia.

In base alle disposizioni governative, potranno accedere allo stadio le persone che dimostreranno di: essersi sottoposte a test molecolare o antigenico nelle 48 ore che precedono l'inizio della partita (validità dalle 20.30 del 28 maggio); essere in possesso di certificazione vaccinale (per chi ha completato il ciclo la validità è di nove mesi a fare data dal completamento del ciclo vaccinale; per chi ha fatto solo una dose la validità scatta dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione fino alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale); essere in possesso di certificazione di avvenuta guarigione da COVID-19 (la validità è di 6 mesi dalla data di fine isolamento).

L'ingresso allo stadio sarà a titolo gratuito. Chiunque volesse partecipare all'evento, oltre portare con sé il giorno della finale una delle tre certificazioni COVID-19 (in formato cartaceo, non digitale), dovrà - nel caso dei tifosi del Milan - inviare una mail indicando il proprio nome, cognome, luogo e data di nascita a biglietteria@acmilan.com. I sostenitori della Roma, invece, troveranno tutte le info sui biglietti sul sito della società asroma.com. Sarà possibile richiedere il tagliando del match anche alla Divisione Calcio Femminile scrivendo all'indirizzo coppaitaliafemminile@figc.it 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie