Indagine Fifa, così il calcio spreca i suoi talenti

Wenger: primo obiettivo è dare a ognuno la possibilità di giocare

"Dare una possibilità a ogni talento". E' il titolo ma anche l'obiettivo finale della lunga e articolata indagine che la Fifa per tutto il 2020 analizzando l'ecosistema i cui nascono e si sviluppano i nuovi talenti del calcio maschili e femminili. Una inchiesta che dimostra come il calcio spreca i suoi talenti e dà le soluzioni per far sì che tutti abbiano la possibilità di diventare dei campioni. "Ai giovani calciatori di talento dovrebbe essere data ogni opportunità possibile - spiega lo storico tecnico dell'Arsenal Arsène Wenger, direttore dello sviluppo del calcio globale in ambito Fifa - Vogliamo innanzitutto fare in modo che ogni federazione associata possa sfruttare appieno il proprio potenziale, al fine di ottimizzare le prestazioni della propria squadra. Un lungo periodo Il progetto di sviluppo del talento è una risorsa essenziale sulla strada del successo ".
    Dopo un'analisi pionieristica della Fifa, emerge un messaggio: tutti i giocatori di talento meritano di essere identificati e supportati. Lanciato a Doha nel gennaio 2020 dalla divisione Sviluppo tecnico della FIFA, questo progetto ha analizzato le pratiche e le strutture di formazione e sviluppo dei talenti giovanili in tutto il mondo per 14 mesi.
    Il rapporto offre anche una serie di raccomandazioni, sotto forma di misure concrete per le federazioni affiliate e altri attori coinvolti nella formazione dei giovani calciatori.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie