Calcio: 'Keep Racism Out', club Serie C in prima linea

Lega Pro aderisce Osservatorio contro discriminazioni sport

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - La Lega Pro e le squadre di Serie C aderiscono alla XVII Settimana d'azione contro il razzismo sostenendo la campagna "Keep Racism Out" promossa dall'Unar, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Corale è l'impegno del mondo del calcio per prevenire e contrastare ogni forma di discriminazione e violenza attraverso la promozione della cultura dell'inclusione, dei diritti umani e della valorizzazione delle differenze.
    Il contrasto al razzismo è uno dei capisaldi dell'Osservatorio nazionale contro le discriminazioni nello sport, al quale Lega Pro aderisce assieme a numerose Federazioni, tra cui FIGC, e Leghe sportive. "Essere parte attiva dell'Osservatorio vuol dire compartecipare ad una operazione di sensibilizzazione sui temi delle discriminazioni razziali e del contrasto alla violenza" dichiara Francesca Buttara, Responsabile Relazioni Istituzionali e Comunicazione di Lega Pro. "Una realtà come la nostra, fortemente radicata sul territorio, può contribuire ad amplificare un messaggio sociale, unendo la propria voce al resto dello sport".
    Lega Pro e i club sono da sempre impegnati in prima linea contro il razzismo. I calciatori, durante il lockdown, hanno contribuito alla campagna "Cdacasa contro il razzismo" mentre ogni anno, l'11 febbraio, in occasione dell'anniversario della liberazione di Mandela, la Serie C promuove l'iniziativa "DiCiamo 60 volte no al razzismo". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie