Barcellona: sogno Laporta, ripartiamo da Haaland

Il nuovo presidente per il futuro punta sul 20enne norvegese

Il Barcellona del futuro potrebbe essere costruito attorno a Erling Haaland, il 20enne attaccante norvegese, in forza al Borussia Dortmund. E' presto per dire se sarà un nuovo Messi, ma -secondo quanto riferisce l'edizione online di As- di sicuro è da lui che il nuovo presidente del club catalano Joan Laporta intende partire per ricostruire la squadra. L'eliminazione dalla Champions è solo l'ultimo dei problemi di un periodo travagliato per i blaugrana, peraltro alle prese anche con un debito elevato.
    Già per la prossima stagione i piani di Laporta puntano tutti sul 20enne norvegese, oltrechè sul rinnovo del contratto di Messi. Ma ci sono ostacoli da superare, primo fra tutti quello economico: il Barcellona, sottolinea As, ha un debito di 1.173 milioni di euro, e scarsa liquidità, problema aggravato dall'eliminazione della Champions (il passaggio ai quarti avrebbe portato nelle casse oltre 10 milioni di euro). Secondo As tuttavia Laporta starebbe pensando di far emettere al club obbligazioni, già note come 'obbligazioni Laporta', per avere denaro fresco da investire. Il Barça deve anche affrontare pagamenti a breve termine vicini ai 200 milioni di euro. Ma a Laporta è anche chiaro che, se in futuro vorrà ottenere entrate per risistemare la parte economica del club, dovrà avere una squadra vincente

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie