Lega Pro: Integrity tour fa tappa alla Fermana

Incontro sui rischi del fenomeno del matchfixing

(ANSA) - ROMA, 24 FEB - La lotta al matchfixing non conosce sosta e la Lega Pro è impegnata da anni in prima linea per spiegare ai calciatori di prima squadra e dei settori giovanili quali sono i pericoli in cui possono incorrere. Oggi si è svolta la tappa numero 97: il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, Emanuele Paolucci, Segretario Generale e Integrity Officer di Lega Pro, Giovanni Marchi, membro dell'Integrity Office di Lega Pro, e Marcello Presilla, Responsabile Integrity per l'Italia di Sportradar AG, hanno incontrato, in modalità da remoto, la prima squadra e il settore giovanile della Fermana.
    L'Integrity Tour è un progetto nato dalla partnership tra Lega Pro e Sportradar, azienda leader a livello mondiale nella lotta al frauding e nel monitoraggio dei dati. In questi incontri con i club vengono spiegati e analizzati tutti i rischi a cui possono andare incontro i calciatori, i dirigenti e i tecnici dei 59 club di Lega Pro e su come affrontarli e denunciarli con il supporto della Lega Pro.
    L'Integrity Tour svolge quindi una meticolosa attività di educazione e prevenzione sulle frodi legate alle scommesse sportive: finora sono circa 13.000 i tesserati incontrati.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie