Calcio: Lega Pro; si è riunito il Consiglio Direttivo

Tra gli obiettivi spicca la sostenibilità economico-finanziaria

(ANSA) - ROMA, 25 GEN - Si è riunito oggi a Firenze, in videoconferenza, il Consiglio Direttivo di Lega Pro. Si tratta del primo incontro a seguito dell'insediamento, avvenuto lo scorso 12 gennaio nell'Assemblea Elettiva di Lega Pro, la sola tra le leghe calcistiche che ha eletto l'intera governance in presenza.
    Il consiglio direttivo ha definito i suoi organi di funzionamento, a partire dal Comitato esecutivo composto dal presidente Francesco Ghirelli, dal vice presidente Marcel Vulpis, dai consiglieri Alessandra Bianchi, Orazio Ferrari, Antonio Magrì. Luigi Ludovici è stato invitato in maniera permanente a presenziare ai lavori. È stata costituita la commissione di Riforma dei Gironi - Michael Gandler (Como) e Andrea Bargagna (Pontedera) per il girone A, Augusto Patrignani (Cesena) e Roberto Cesati (Modena) per il girone B, Dario Mirri (Palermo) e Alessandro Laricchia (Monopoli) per il girone C -,inoltre, si è insediato il Collegio dei revisori (presidente Paolo Mannini e componenti Maurizio Di Marcotullio e Andrea Fidanzi). Ampia è stata la condivisione rispetto agli obiettivi strategici del prossimo quadriennio, con particolare enfasi sul tema della sostenibilità economico-finanziaria. Ghirelli si è soffermato sulle misure che Lega Pro ha richiesto al Governo, a partire dall'estensione del credito di imposta sulle sponsorizzazioni al 2021 con lo stanziamento di ulteriori 90 milioni di euro. Tra le altre misure, un fondo a copertura delle spese sanitarie sostenute dalle squadre di Serie C durante la pandemia e interventi di liquidità con finanziamenti erogati dall'Istituto del Credito Sportivo.
    Al direttivo ha partecipato anche PwC che ha illustrato il Piano Strategico di Lega Pro 2021-2024 che è all'insegna della discontinuità rispetto al passato e traccia un percorso di sostenibilità, di innovazione e di riforma per il calcio. "Sono particolarmente orgoglioso di questa squadra, la nostra è una responsabilità condivisa in un processo di trasformazione che annunceremo con il Piano Strategico. Sta a noi costruire una forte e solida identità del calcio di Serie C come calcio che fa bene al Paese, e la giornata di oggi conferma che ci sono tutti i presupposti per lavorare bene" ha concluso Ghirelli. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie