Champions League: Lukaku salva l'Inter, solo 2-2 con il Moenchengladbach

Il belga pareggia al 90', Conte perde anche Hakimi positivo al Covid

Romelu Lukaku salva l'Inter, ma la squadra di Conte si complica ancora una volta la vita. Il belga al 90' trova la zampata del 2-2 contro il Borussia Moenchengladbach a San Siro, un pareggio che però rischia di rendere decisamente più complesso il percorso in Champions League. I nerazzurri inciampano in una gara che avevano controllato senza troppo patemi sia prima che dopo il vantaggio siglato proprio da Lukaku (in gol per la nona gara consecutiva in Europa). Ma, come spesso successo in questo inizio stagione, gli basta poco per perdere la bussola: due errori di Vidal avevano infatti spianato la strada ai tedeschi, riacciuffati poi soltanto all'ultimo respiro quando già assaporavano il gusto del colpaccio esterno. Come l'anno scorso, all'esordio casalingo in Champions arriva così un pareggio per gli uomini di Conte, che ora avranno poche occasione per sbagliare se vorranno centrare l'obiettivo ottavi. Anche perché nel frattempo l'emergenza Covid è tornata a farsi sentire in casa nerazzurra, con la positività di Hakimi che ha allungato la lista di contagiati di nuovo a 5 (con Radu, Skriniar, Young e Gagliardini). Per i  tedeschi hanno segnato Bensebaini su rigore e Hofmann.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie