Lazio: c'è caso Acerbi, ' mi aspetto minimo di rispetto'

'Rinnovo? Lette cose inopportune, ora non è più nella mia testa'

(ANSA) - ROMA, 06 SET - "Ho letto cose non vere, sia sull'offerta ricevuta che sulle cifre. Le cose si fanno nelle sedi opportune, non sui giornali. Credo di aver portato sempre rispetto alla società, e mi aspetto un minimo di rispetto anche io, o che almeno se ne parli nelle sedi opportune".
    Dal ritiro della nazionale Francesco Acerbi, intervistato da RaiSport, non la manda a dire alla Lazio a proposito della vicenda dell'adeguamento, o prolungamento, del suo contratto con il club biancoceleste. "Mi ha dato fastidio e se è questo l'atteggiamento che hanno e andranno avanti così, forse il rinnovo non sarà più nella mia testa", aggiunge il difensore.
    Acerbi con la Lazio ha un accordo a 1,8 milioni a stagione in scadenza nel 2023, ma ha da tempo chiesto di ridiscuterlo, pretesa che non sarebbe stata gradita dal presidente Claudio Lotito. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie