Azzurri: Tonali resta a casa. Jorginho a Coverciano

Centrocampista classe 2000 escluso dalla lista dei convocati

Il giallo-Tonali è stato risolto da Roberto Mancini: questa sera il commissario tecnico, mentre accoglieva Jorginho, ha deciso di escludere il centrocampista classe 2000 dalla lista dei convocati per le prime due gare di Nations League contro Bosnia (venerdì a Firenze) e Paesi Bassi (lunedì prossimo ad Amsterdam). Ormai prossimo a lasciare il Brescia per trasferirsi al Milan Tonali in questi giorni non aveva risposto alla chiamata - rimanendo in sospeso di comune accordo con la nazionale - dopo essere finito in isolamento dal ritorno dalle vacanze in Sardegna con il compagno di squadra Cistana, anche lui in quarantena precauzionale. La situazione clinica di Tonali e' protetta dalla privacy. Il giocatore, in attesa di un secondo tampone, resta pero' chiuso in casa ed e' risultato evidente al ct che non era possibile aspettarlo ne' necessario sottoporlo al test Covid-19 in azzurro.

"Non abbiamo ricevuto alcuna notizia di non negativita'", si era limitato a dire ieri lo staff azzurro da Coverciano, nel rispetto della privacy del giocatore ma senza nascondere di essere in qualche modo spazientito dalla situazione.Poi questa sera Mancini ha scelto di rinunciare a Tonali. Da questa sera è aggregato al gruppo invece Jorginho e subito come da protocollo si è sottoposto ai controlli per valutare la sua ammissibilità: al riguardo c'è ottimismo anche alla luce dell'esito del tampone effettuato ieri a Londra dal centrocampista del Chelsea. Intanto gli azzurri proseguono la preparazione e questo pomeriggio si sono allenati all'interno dello stadio Franchi: nel corso della partitella Meret e Insigne in uno scontro di gioco hanno subito un trauma contusivo, rispettivamente al ginocchio sinistro e alla caviglia sinistra. Al momento però le loro condizioni non sembrano destare preoccupazione.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie