Federcalcio Uruguay sospende i contratti, anche di Tabarez

A causa del blocco dell'attività per il coronavirus

Tutti i contratti sospesi a tempo indeterminato, da quello del Ct Oscar Tabarez agli amministrativi. La decisione della Federcalcio uruguaiana, che somiglia molto ad un licenziamento, è conseguenza del blocco delle attività sportive dovuto alla pandemia di Covid-19. "Il comitato esecutivo informa che, a causa dell'attuale crisi sanitaria che ha portato alla cessazione di tutte le attività, è obbligato a prendere una serie di decisioni difficili al fine di proteggere il futuro funzionamento dell'istituzione" ha annunciato l'AUF in una nota.
    La decisione riguarda "tutti i contratti esterni in tutte le categorie". Vengono mantenuti solo i servizi "essenziali" per le "esigenze di base dell'istituzione". Secondo i media uruguaiani, il provvedimento coinvolge quasi 400 persone, compreso Tabarez, 73 anni, allenatore della nazionale uruguaiana dal 2006. "In breve tempo, la palla riprenderà a girare", è l'ottimistica conclusione del comunicato.
    Il calcio uruguaiano, come tutti gli eventi pubblici, è stato sospeso il 13 marzo "fino a nuovo avviso", il giorno in cui i primi quattro casi di coronavirus sono stati confermati nel paese. Secondo gli ultimi dati annunciati ieri, 274 persone si sono dimostrate positive in Uruguay. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie