Campionato Giappone fermo,ma solo fino al 15/5

Obiettivo giocare 75% partite, stop alle retrocessioni

Interrotto dopo appena una giornata per via del Coronavirus, il campionato giapponese di calcio, la J-League, si è già dato una scadenza, quella della ripresa dell'attività. Si ricomincerà a giocare il 15 maggio, e non ci saranno retrocessioni nel torneo cadetto, secondo quanto hanno stabilito i dirigenti della lega riunitisi oggi in 'conference call'. Inoltre è stato deciso che se verrà portato a termine almeno il 75% delle partite, le prime due della serie B saranno promosse e quindi il torneo del prossimo anno passerà da 18 a 20 squadre. Poi si tornerà all'attuale 'format' a 18, con quattro retrocessioni e due promozioni. In ogni caso, nessuno dubita che il 15 maggio si riprende a giocare, segno quindi che c'è ottisimo sul fronte della lotta alla pandemia del Covid-19.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie