Calcio: striscione shock su Zaniolo. Fonseca: "Inaccettabile"

'Zoppo de Roma', affisso in nottata a Trigoria, poi è stato tolto

Un episodio come minimo di cattivo gusto scuote l'ambiente romano alla vigilia del derby della Capitale. Infatti nella notte alcuni sostenitori della Lazio hanno affisso uno striscione davanti al centro tecnico 'Fulvio Bernardini' a Trigoria, dove si allena la Roma, con la scritta, nera in campo bianco, "Zaniolo come Rocca… Zoppo de Roma", e l'immagine di una carrozzina per disabili. Lo striscione è stato poi tolto dagli addetti ai lavori di Trigoria e ora fuori del 'Bernardini' è previsto l'afflusso di molti supporter giallorossi, desiderosi di caricare la squadra in vista della stracittadina. 

"Chi ha fatto quello striscione su Zaniolo non è un tifoso, non ama il calcio. Non è accettabile", ha dichiarato il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, alla vigilia del derby con la Lazio.

"Vi sentite meglio adesso? Vi sentite più forti, più grandi, più intelligenti? Buon per voi. A me fate schifo invece. E mi fate schifo non in quanto laziali ma in quanto esseri umani, individui con cui purtroppo condivido l'appartenenza alla specie. Non si tratta di Roma e Lazio, quello che è stato scritto stanotte fuori Trigoria va ben oltre. È la prova di quanto sia malata la società di oggi che riesce a trasformare anche un gioco bello come il calcio, per cui qualcuno ha dato la vita, in un luogo malato, dove non esiste solidarietà, umanità ma solo violenza". Chiara Rocca, figlia dell'ex idolo dei tifosi giallorossi Francesco Rocca, si sfoga con un post su Facebook a proposito dello striscione esposto da supporter biancocelesti nei pressi del centro 'Fulvio Bernarìdini' a Trigoria.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie