Calcio

Icardi, io gioco per la squadra

D'Ambrosio, Spalletti? Ci pensa societa', serve tecnico italiano

(ANSA) - MILANO, 25 MAG - "Non gioco per i compagni? Io sono la punta centrale e devo allungare la squadra. Non posso arretrare troppo, ma questo la gente non lo vede". L'attaccante dell'Inter Mauro Icardi si difende, durante un'intervista con la tv tematica del club nerazzurro, e spiega che il suo modo di giocare e' cambiato grazie a Mancini: "Con lui sono migliorato molto. Con Mazzarri facevo solo l'attaccante d'area". Domenica contro l'Udinese nell'ultima di campionato, il capitano dell'Inter non potra' giocare perche' infortunato. Chi scendera' in campo lo fara' con la nuova maglia, dalle strisce asimmetriche, presentata oggi nello store del centro di Milano.
    "Speriamo di riuscire a dare soddisfazioni con questa divisa.
    Cercheremo di andare in Champions - dice Danilo D'Ambrosio a margine dell'evento - Spalletti? Al futuro ci pensa la societa'.
    Ci vuole un allenatore italiano come ha detto Ausilio".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie