Calcio

Calcio: Lotti, riforme e stadi priorità

Non soldi dallo Stato ma procedure più snelle

(ANSA) - FIRENZE, 21 MAG - "Il calcio sta cambiando e le priorità da considerare sono le riforme e gli stadi di proprietà: i dati confermano che è fondamentali farli". Cos' il ministro dello sport Luca Lotti oggi a Firenze per il Kickoff della Figc. "Lo Stato - ha spiegato Lotti riferendosi alla realizzazione degli stadi - non deve dare soldi, ma assicurare procedure più snelle, aiutare nelle normative perchè la 'bancalità' delle opere sia garantita. Il fatto che ci siano meno spettatori dipende dal fatto che c'è bisogno di nuove strutture che siano aperte alle famiglie, e su questo - ha aggiunto il ministro - stiamo lavorando con la Figc".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie