Calcio

Champions: Guardiola avvisato, Monaco vuole imitare Barca

City parte da 5-3. Con Siviglia e Atletico Spagna cerca en plein

Programma degli ottavi di finale di ritorno di Champions League.
-Martedì 14 (20.45) Juventus-Porto (andata 2-0) Leicester-Siviglia (1-2)
-Mercoledi' 15: Atletico-Leverkusen (4-2) Monaco-Manchester City (3-5)
-Gia' disputati:
Arsenal-Bayern 1-5 (1-5), qualificato Bayern
Napoli-Real Madrid 1-3 (1-3), qualificato Real Madrid
Dortmund-Benfica 4-0 (0-1), qualificato Dortmund
Barcellona-Psg 6-1 (0-4), qualificato Barcellona

Il Monaco prova un'impresa alla Barcellona per rimontare il Manchester City mercoledi' nel clou del ritorno degli ottavi di Champions, che presenta anche gli impegni piu' agevoli di Juventus e Atletico Madrid, forti dei due gol di vantaggio maturati in trasferta nell'andata. Piu' equilibrata l'ultima sfida tra Leicester e Siviglia. La Spagna prova a fare l'en plein, quattro squadre nei quarti.

Gli ottavi di Champions rappresentano uno dei migliori spot del calcio: finora sono stati segnati 55 gol in 12 gare, ad una media di oltre 4,5 a partita con emozioni e sorprese. Il 6-1 del Barcellona al Psg e' entrato di diritto nella storia del calcio (anche se poi i blaugrana hanno pagato la fatica perdendo in Liga col modesto Deportivo), e stavolta tocchera' al Monaco provare l'impresa. Un'impresa alla portata dei francesi visto che per recuperare il 3-5 scoppiettante dell'andata basterebbe anche un 2-0. Come all'andata, sara' la sfida del gol tra Falcao e Aguero, due reti ciascuna a Manchester, 16 e 12 gol in stagione. Il Monaco sembra forte e maturo: e' in testa alla LIgue1, segna tanto (84 gol in 29 turni), ha un giovane talento interessante Mbappe', giocatori affidabili come Glik, Moutinho, Silva. Ma il Manchester di Guardiola sembra tornato in forma: e' secondo in campionato e non perde due mesi. Sara' percio' una gara spettacolare e probabilmente piena di gol. Meno problemi per la Juventus che puo' capitalizzare il 2-0 di Oporto per intascare una qualificazione prestigiosa ai quarti. Difficile prevedere un tracollo della munita retroguardia bianconera, maestra nella gestione dei vantaggi, ma il Porto e' una squadra esperta e di ottima qualita', che ha vinto in scioltezza 4-0 l'anticipo di campionato e contende lo scudetto al Benfica. Difficile ipotizzare anche un harakiri dell'Atletico, imballato in Liga ma spietato in Champions: d'altronde avra' di fronte un Leverkusen in piena crisi che, dopo il 6-2 in campionato col Dortmund ha cacciato il tecnico Schmidt sostituendolo col turno Korkut, ma nel debutto non e' andato oltre l'1-1 in casa col Brema. A meno di miracoli, Atletico nei quarti. Piu' incerto l'ultimo incontro: il Leicester dopo l'esonero di Ranieri e' tornato a vincere e ora ha bisogno dell'1-0 per eliminare il Siviglia. Ma sara' tutt'altro che facile perche' gli spagnoli hanno esperienza, carattere e personalita' e hanno frenato in Liga (due deludenti pari con Alaves e Leganes) forse anche perche' concentrati sulla Champions.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie