Marsiglia Juventus 2-0, per Allegri c'è tanto da lavorare, ma il tempo c'è

Padroni di casa in gol al 44' con Alessandrini e all'85' con Barrada

Il Marsiglia- batte la Juve 2-0 nell'amichevole giocata al Velodrome. 

Allegri: spiace per Khedira, salterà la Supercoppa  - "Spiace per Khedira, non ci sarà per la Supercoppa". Massimiliano Allegri perde un altro giocatore a una settimana dalla sfida di Shanghai contro la Lazio. "Peccato, veniva da un periodo di inattività ma si stava muovendo bene", dice il tecnico bianconero, che poi striglia Lichtsteiner per l'espulsione: "In campo bisogna essere sempre lucidi - dice - queste situazioni non vanno bene...". Nonostante la sconfitta, Allegri si dice comunque soddisfatto del test: "Pensavo di trovare più difficoltà contro una squadra più avanti e che gioca un calcio molto aggressivo. Oggi abbiamo fatto una buona partita. Siamo partiti bene, poi abbiamo subito un gol fortuito e c'è stata l'espulsione. Sono molto contento di Bonucci e Pogba, ma tutta la squadra si è espressa bene".

LA CRONACA DEL SECONDO TEMPO

E' finita al Velodrome, il Marsiglia vince 2-0 con le reti di Alessadrini e Barrada. Per la Juve di Allegri c'è tanto ancora da lavorare. Ma il tempo c'è.

90' L'arbitro concede un minuto di recupero

85'
Barrada raddoppia per il Marsiglia sfruttando un errore di Isla in fase difensiva

82' Punizione dal limite per la Juve, Dybala colpisce la barriera

77'
Sono 64mila gli spettatori al Velodrome di Marsiglia

75'
Il Marsiglia manovra bene al limite dell'area bianconera e sfiora il raddoppio

69'
Escono Mandzukic al posto di Koman e Pogba, migliore in campo per la Juve, per Rugani

67'
Punizione da buona posizione per la Juve. Va Pogba che colpisce il palo sulla sinistra del portiere

64'  
Ancora sostituzioni per la Juve, escono Morata per Dyabala e Evra per Isla. Il Marsiglia sinora ha sostituito solo Alessandrini, autore del gol del vcantaggio per Sarr

62' La Juve sembra più intraprendente ma rischia nelle ripartenze degli avversari che entrano facilmente in area di rigore

54' Buffon sostituito da Neto

50' Mandzukic pericoloso dal limite, palla finisce al lato

48'
Ancora Buffon protagonista di una bella parata. Angolo per il Marsiglia

46'
Allegri sostituisce Pereyra per Padoin

Cominciato il secondo tempo

Primo tempo con netta supremazia del Marsiglia. Problemi in difesa per la Juve anche a causa delle assenze. Buffon salva in diverse occasioni ma nulla può, o quasi, su un cross sbagliato di Alessandrini che al 35' lo beffa. Per Allegri brutte notizie poi per un problema muscolare che ha colpito Khedira costretto a uscire in barella (FOTO). Nel finale della prima frazione di gioco espulso Lichtsteiner per proteste.

LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO- VAI

De Rossi lancia sfida a Juve, Roma prima rivale LEGGI

LE FORMAZIONI

Olympique Marsiglia: Mandanda, Djadjédjé, Nkoulou, Rekik, Mendy, Sparagna, Barrada, Lemina, Thauvin, Batshuayi, Alessandrini.

Juventus: Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Caceres, Evra, Marchisio, Khedira, Pogba, Pereyra, Mandzukic, Morata.

Stop di 20 giorni per Chiellini LEGGI

I TEMI DEL MATCH
Due amichevoli e due difensori ko, Andrea Barzagli e Giorgio Chiellini. La Juventus, che  affronta l'Olympique Marsiglia, fa gli scongiuri. E, nell'ultima amichevole prima della Supercoppa, prova a blindare una difesa che sembra essere diventata all'improvviso il suo tallone d'Achille. Tre gol in due partite, anche quando le gambe sono ancora pensanti per la preparazione, rappresentano un campanello d'allarme per chi ha costruito sull'impenetrabilità i suoi recenti successi. La sfida del Velodrome arriva al momento giusto per Allegri. Il tecnico ha l'occasione di mettere subito alla prova la squadra, dopo la sfuriata per l'atteggiamento di alcuni giocatori nell'amichevole col Lechia. E di collaudare un reparto arretrato in piena emergenza, con tre soli giocatori a disposizione.

Oltre a Bonucci, l'unico titolare sopravvissuto con capitan Buffon, il baby Rugani, appena rientrato dall'Empoli, e il recuperato Caceres, reduce da un infortunio che lo ha tenuto ai box per buona parte della passata stagione. Sfumato Astori, a un passo dal vestire la maglia della Fiorentina, difficile che arrivi dal mercato un rinforzo per la difesa in tempo utile per la trasferta a Shanghai. Non trova conferme l'indiscrezione di radiomercato di un interessamento per Benatia. Il centrale marocchino, in passato alla Roma, piace alla Juve, ma per strapparlo al Bayern Monaco ci vogliono almeno trenta milioni di euro.

Tanti, troppi soldi per una società che tra venti giorni riavrà le sue due colonne. E che sembra avere individuato le priorità del mercato già da tempo, ovvero un esterno di difesa - ruolo in cui possono adattarsi Evra e Padoin - e un trequartista. Per il numero dieci il favorito resta sempre Draxler, dello Schalke04, ma senza fretta. Prima c'è la Supercoppa e la Juventus vuol cancellare le lacrime per la finale Champions con un trofeo da mettere in bacheca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie