Calcio

Verona-Cesena 3-3: Di Carlo, abbiamo dimostrato carattere

Mandorlini, 70' come volevo poi siamo andati pallone

 A 20' dal fischio finale il 'giocattolo' Verona, quello che aveva dominato la partita e messo a segno un vantaggio di tre reti, si è rotto e il tecnico Andrea Marndorlini non si da pace e lunedì di Pasquetta tutti in campo per preparare la partita con l'Inter. "Per buoni 70' minuti - dice sconsolato - ho visto un Verona perfetto. Abbiamo fatto la partita che volevamo. Poi non so cosa sia accaduto". "Pensavamo ai grandi gol di Toni, a quello bellissimo di Gomez, a festeggiare la Pasqua e così - aggiunge - abbiamo dimenticato che c'era un'altra mezzora di gioco e siamo andati letteralmente nel pallone. Volevamo festeggiare la Pasquetta a casa ma cosi non sarà. Lunedi ci alleniamo e prepariamo la gara con l'Inter perche' in palio ci sono punti importanti per la salvezza". Il tecnico del Cesena Mimmo Di Carlo è di casa a Verona, visti i trascorsi alla guida del Chievo, e saluta tutti negli spogliatoi con un sorriso sulle labbra e soddisfazione di aver portato a casa un risultato che pareva quasi impossibile. "Abbiamo dimostrato carattere, voglia di lottare e questo mi piace e mi fa ben sperare. Però - dice - dobbiamo anche analizzare gli errori che abbiamo fatto e ne abbiamo fatti tanti. Noi dobbiamo pensare a giocare a calcio, perché i risultati li possiamo ottenere con il gioco come abbiamo fatto una volta che la partita era compromessa. Ora dobbiamo pensare alla partita con il Chievo, una gara decisiva per il nostro campionato".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie