Bari-Lecce: "combine per conto Semeraro"

Le motivazioni della sentenza di condanna dell'ex presidente

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - Sarebbe stato l'ex presidente del Lecce Pierandrea Semeraro "l'effettivo contraente in nome e per conto del quale è stata conclusa la combine" per il derby Bari-Lecce (0-2) di Serie A del 15 maggio 2011, secondo la Procura di Bari comprato dai salentini per 200mila euro. Lo scrive il giudice monocratico Valeria Spagnoletti nelle motivazioni della sentenza con cui a novembre ha condannato lo stesso Semeraro, l'imprenditore Carlo Quarta e Marcello Di Lorenzo, amico di Andrea Masiello (ex Bari).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie