Nba: Suns espugnano Philadelphia, ko anche i Nets

Bene Utah e Clippers. Playoff a rischio per Spurs e Warriors

La vittoria esterna dei Suns in casa dei Sixers è il titolo principale del turno di questa notte in Nba. Era il mach clou e se l'è aggiudicato la formazione di Phoenix, seconda nella Western Conference, ai danni del team di Philadelphia, primo della Eastern Conference e dominatore del campionato. E' finita 116-113 per i Suns, ma il mattatore della serata è stato Joel Embiid che ha portato a casa ben 38 punti e 17 rimbalzi non sufficienti a evitare il ko casalingo, che tuttavia non mette a rischio la posizione di capolista dei suoi.
    Serata negativa anche per la seconda della Eastern, i Brooklyn Nets, battuti per 114-103 dai Toronto Raptors. Ancora decisiva per i Nets l'assenza in campo di James Harden e Kevin Durant.
    Turno positivo invece per Utah Jazz, capolista a ovest, che è uscita vincitrice dalla sfida con i Rockets con un netto 112-89.
    Bene anche i Clippers, attualmente terzi, che hanno rifilato un 117-105 a Memphis, che ora vede traballare l'accesso ai playoff.
    In chiave playoff è andata male anche agli Spurs che continuano a perdere terreno, stanotte hanno perso per 107-87 con Miami e ora sono decimi. Si è rafforzata invece Dallas, che ha battuto i Pistons 127-117 ed è risalita al settimo posto, penultima posizione utile per i playoff davanti a Memphis e Golden State, quest'ultima pure sconfitta, per 118-114 dai Wizards.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie