Nba: ancora ko Lakers e Clippers, vola Phoenix

Pesante sconfitta casalinga dei Bucks contro Denver

Sorprese a non finire nel turno di questa notte in Nba. Si sono giocate solo 6 partite, sufficienti però a scombussolare la classifica a ovest. Il risultato più eclatante è quello dei Denver Nuggets che hanno umiliato i Milwaukee Bucks a casa loro con un pesante 128-97, propiziato da uno straordinario Nikola Jokic autore della 50ma tripla doppia in carriera, 37 punti, 11 assist e 10 rimbalzi. Nonostante il ko, i Bucks conservano il terzo posto in classifica a est, ma ormai sentono il fiato sul collo di Boston che continua a vincere (stanotte ha piegato i Clippers 117-112) e ora occupa il quarto posto.
    La sconfitta dei californiani pesa molto sulla classifica, infatti i Clippers scivolano al quarto posto della Western Conference. Dietro ai cugini Lakers, usciti a pezzi dalla sfida con i Phoenix Suns, vincitori con il punteggio di 114-104. Per i Suns doppia soddisfazione, quella di aver messo sotto i campioni in carica, e soffiato loro anche il secondo posto in classifica alle spalle di Utah Jazz. Per i Lakers è la quinta sconfitta nelle ultime sette partite, nonostante i ben 38 punti messi a segno da Lebron James.
    In chiave di classifica a ovest, vittoria anche per gli Spurs che si portano al quinto posto, dopo aver superato 119-93 i New York Knicks.
    Da segnalare infine la vittoria di Atlanta su Miami per 94-80, in campo anche Danilo Gallinari, per lui 8 punti.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie