Sport

Basket: Nba, Dallas da record umilia i Clippers

Inatteso ko dei Bucks a New York. Ancora imbattuti i Cavs

Record e sorprese in questa avvio di campionato in Nba. Nella notte italiana si è registrata la più pesante sconfitta nella storia dei Los Angeles Clippers, umiliati in casa dai Dallas Mavericks con un pesantissimo 124-73. Mai prima d'ora i californiani avevano perso con più di 50 punti di distacco, mattatori della serata Luka Doncic e Josh Richardson con 24 e 21 punti. Ma non è questa l'unica sorpresa di questo turno, che vedeva in campo dieci sfide. L'altro inaspettato ko della serata è stato quello dei Bucks, atterrati per 130-110 dai New York Knicks al Madison Square Garden, trascinati da uno straordinario Julius Randle (29 punti, 14 rimbalzi, 7 assist) e da Elfrid Payton autore di 27 punti.
    Niente hanno potuto i Bucks, nonostante i 27 punti del loro fuoriclasse greco Giannis Antetokounmpo. Serata da dimenticare pure per i Brooklyn Nets, battuti in casa per 106-104 dagli Hornets, che possono vantare addirittura l'intero quintetto in doppia cifra e vanificano la pur buona prestazione del duo Kevin Durant-Kyrie Irving, che firmano 54 punti.
    Nelle altre gare si registra la vittoria degli ancora imbattuti Cleveland Cavaliers per 118-94 su Philadelphia, e quella di Golden State su Chicago per 129-128, grazie ai 36 punti di Steph Curry e la tripla di Damion Lee, che ha ribaltato il risultato finale quasi al suono della sirena. Nelle altre partite, vittoria scontata dei Lakers su Minnesota per 127-91, e dei Pelicans per 98-92 sugli Spurs di Nicolò Melli, ancora assente.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie