/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Jacobs: 'A Roma punto a scendere sotto i 10"

Jacobs: 'A Roma punto a scendere sotto i 10"

'Sono fiducioso delle mie capacità, al top ai Giochi'

ROMA, 06 giugno 2024, 13:29

Redazione ANSA

ANSACheck

Jacobs: 'A Roma punto a scendere sotto i 10" © ANSA/EPA

"Spero di poter correre sotto i 10 secondi già questo week end". Lo dice Marcell Jacobs, alla vigilia dell'Europeo di atletica di Roma. "L'obiettivo era rimanere in salute ed è stato fatto un protocollo ad hoc. Mi concentro solo sul correre e non penso agli infortuni", ha spiegato in conferenza il doppio oro olimpico di Tokyo.

 

"Non ho ancora dimostrato di andare forte, ma c'è il tempo necessario per arrivare al top ai Giochi: è quello il mio obiettivo", ha aggiunto l'azzurro, la cui miglior prestazione dell'anno e' il 10.03 di Oslo, la settimana scorsa.

"L'ultima volta sotto 10 secondi - ha ricordato Jacobs - era a Monaco con gli Europei, l'anno dopo è stato complicato ma mi ha insegnato tanto. Quest'anno invece sono fiducioso delle mie capacità". Infine sulle pressioni di correre a Roma: "Per me è importante correre col sorriso. Devo trasformare la pressione in energia. Qui è normale averla, ma a Roma ho iniziato a credere nelle mie medaglie, qui ho costruito l'oro a Tokyo. Voglio restituire qualcosa al Paese". 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza